von mas 15.04.2019 17:15 Uhr

In ricordo di Michael Gamper

Ricorre oggi l’anniversario della scomparsa del canonico sudtirolese.

Kanonikus Michael Gamper

Il 15 aprile 1956 moriva a Bolzano il canonico Michael Gamper.

Impossibile parlare di Heimat senza ricordarlo. Tante e fondamentali le sue battaglie: contro il fascismo ed il nazionalsocialismo; contro la politica nazionale italiana che conduceva la popolazione suditirolese verso una “Todesmarsch;   per la sopravvivenza della scuola in lingua tedesca; per la pacificazione fra optanti e Dableiber.

Una sua frase per tutte:  “Un popolo che lotta soltanto per  il proprio diritto naturale e giuridico, avrà per alleato il Signore”.

Per ricordarlo, alcune immagini dal film  di Renzo Carbonera  “Heimat Südtirol – La missione di Michael Gamper”   che ha partecipato al Filmfestival 2014.

Di seguito, la presentazione del film:

“Heimat è un concetto che racchiude non solo un luogo, ma anche la cultura, la lingua e la storia di chi lo abita. Raccontare Michael Gamper significa raccontare mezzo secolo di storia del Sudtirolo e della sua gente. I fatti, i protagonisti, le idee e le dinamiche della lotta per difendere i diritti dei Sudtirolesi, vedono al centro la figura di Gamper. Questo sacerdote, giornalista e politico, è l’emblema di come l’ostinato attaccamento di un uomo alla propria fede e alla propria terra, possa impedire alle derive della storia di negare l’identità di un popolo.”

Jetzt
,
oder
oder mit versenden.

Möchtest du die neuesten Meldungen auch auf Facebook erhalten?

Hier
klicken

Es gibt neue Nachrichten auf der Startseite