von mas 22.05.2022 17:45 Uhr

Gli studenti dell’Istituto Tecnico Pilati e la teleferica di Punta Linke

Gli studenti dell’Istituto Tecnico Pilati di Cles ne rimettono in funzione il motore.  Domani lunedì 23 maggio alle ore 17.30 a Peio la presentazione del progetto

Il motore della teleferica di Punta Linke - Archivi Ufficio Beni Archeoogici PAT

Dai ghiacci dell’Ortler  a oltre 3.600 metri di altitudine sul fronte più alto della  Prima Guerra, ai laboratori dell’Istituto Tecnico di Cles: il motore della teleferica dell’esercito austriaco (NdR: il nostro) recuperato dagli archeologi a Punta Linke,  è ricostruito grazie a un progetto condiviso di tutela, conservazione e formazione.

Il progetto ha visto gli studenti delle classe V meccanica-meccatronica degli anni scolastici 2020-21 e 2021-22  dell’Istituto Tecnico Economico e Tecnologico “A.C. Pilati” di Cles, seguiti dai professori Sergio Cavallar, Gabriele Bortolotti e Gionny Preti, impegnati nel rifacimento dei pezzi mancanti del motore della teleferica. Un lavoro minuzioso che, oltre alle competenze tecniche e meccaniche, ha richiesto l’acquisizione di dati storici, l’apprendimento di nozioni di conservazione e restauro, la conduzione di rilievi e studi per la progettazione.

Il processo è culminato nella realizzazione dei singoli elementi, fedelmente ricostruiti nei laboratori dell’Istituto, utilizzando acciaio e alluminio affinché le parti nuove siano immediatamente distinguibili da quelle originali. Ricomposto grazie all’integrazione delle parti mancanti – tra cui l’albero a gomito, le bronzine, il cappello di biella e la puleggia motrice – oggi il motore può essere attivato manualmente, quantomeno a scopo dimostrativo.

Ne parleranno i protagonisti nel corso dell’incontro “La Grande Guerra a Punta Linke” in programma lunedì 23 maggio alle ore 17.30, a Peio, presso la Sala polivalente.

L’incontro sarà l’occasione per vedere il motore della teleferica ricomposto con le parti ricostruite prima della sua ricollocazione a Punta Linke in previsione dell’apertura del sito nella prossima estate.

Jetzt
,
oder
oder mit versenden.

Möchtest du die neuesten Meldungen auch auf Facebook erhalten?

Hier
klicken

Es gibt neue Nachrichten auf der Startseite