von ap 20.05.2022 16:00 Uhr

Persone in movimento

L’Europa, la guerra, le migrazioni. Incontro promosso dall’International Migration Laboratory dell’Università di Trento, lunedì 23 maggio alle 20.30 nella Sala conferenze della Fondazione Caritro (via Calepina,1)

Migranti usati come armi in contese internazionali, rotte che si aprono e chiudono, le difficoltà di una cooperazione internazionale che sembra impossibile.

Tutto questo fa da cornice ad un presente ancora duramente caratterizzato dalla pandemia e reso ogni momento più incerto dalla guerra in Ucraina: l’Unione Europea vive profonde contraddizioni, tra lo slancio di misure come quelle che hanno portato al programma Next Generation e le spinte nazionaliste che non accennano a diminuire.

In questo contesto, l’accademia e le istituzioni che la circondano sono chiamate a rinnovare lo sforzo di analisi e proposta, a fondere competenze e conoscenze, ad affrontare la complessità per scioglierne i nodi e coagulare soluzioni nuove, pratiche e politiche da proporre a decisori e operatori in ogni livello e contesto.

Di tutto questo, se ne discuterà lunedì sera nell’incontro promosso dall’International Migration Laboratory dell’Università di Trento insieme al giornalista Ferruccio De Bortoli e allo storico e scrittore Francesco Filippi.  Modera la serata Caterina Moser della Fondazione Megalizzi

L’iniziativa è promossa dall’International Migration Laboratory, un progetto della Facoltà di Giurisprudenza, del Dipartimento di Sociologia e Ricerca Sociale, Psicologia e Scienze cognitive dell’Università di Trento nell’ambito della promozione del nuovo Master di I livello in Diritto e politiche delle migrazioni.

Per maggiori informazioni cliccare QUI

Jetzt
,
oder
oder mit versenden.

Möchtest du die neuesten Meldungen auch auf Facebook erhalten?

Hier
klicken

Es gibt neue Nachrichten auf der Startseite