von mas 22.10.2021 18:30 Uhr

Dreier-Landtag, la seconda giornata

Sono continuati oggi i lavori della Seduta Congiunta a Alpbach; discusse e approvate le altre mozioni

In apertura dei lavori di oggi, la presidente  Ledl Rossmann ha salutato e ringraziato per la sua presenza Bertram Jäger, nel 1991 presidente del legislativo del Vorarlberg, allora parte della Seduta congiunta, per poi parteciparvi come osservatore ed avvicinarsi infine all’area del Lago di Costanza. L’attuale presidente Harald Sonderegger ha sottolineato che il legame con l’Euregio Tirolo-Alto Adige-Trentino, esempio di best practice, è ancora forte.

Denni Dorigo, rappresentante delle comunità ladine, ha quindi espresso un ringraziamento a nome della comunità ladina dei Comuni Tirolesi di Fodom/Buchenstein, Col/Colle Santa Lucia e Ampezo/Cortina d’Ampezzo, invitando a considerare la relativa area parte integrante del Tirolo storico.

Si è poi passati alla discussione – e all’approvazione – delle mozioni.

  • Costituzione di un centro di ricerche epidemiologiche e virologiche, in sinergia fra i centri di ricerca e le università dell’Euregio,  elaborata poi nella forma “assumere il comune impegno di avviare da subito un percorso di collaborazioni congiunte e mirate a progetti di ricerca comune, che interessino gli studi epidemiologici e virologici in collegamento tra le università e i centri di ricerca del territorio euroregionale”
  • Promozione delle lingue: la lingua è alla base della comprensione reciproca, della vita sociale, dello scambio culturale e della cooperazione economica, che comprendere le lingue è importante anche per la collaborazione politica nell’ambito della seduta congiunta delle tre assemblee legislative che per lavorare, apprendere o studiare negli altri territori dell’Euregio, la conoscenza della seconda lingua è un requisito fondamentale, evidenziavano che gli scambi scientifici possono avvenire senza ostacoli solo attraverso la lingua, ma anche che tra Land Tirolo e Trentino c’è una grande barriera linguistica. Si propone di predisporre ulteriori programmi di incentivazione dei corsi di seconda lingua – soprattutto nel Land Tirol per l’italiano, in Trentino per il tedesco, garantendone in entrambi i territori il finanziamento

    • Programma radiofonico di attualità della regione europea del Tirolo: l’informazione sulla cronaca quotidiana dei singoli territori della regione europea del Tirolo potrebbe essere ampliata, e che essere informati su quel che accade nel Tirolo del Nord, in provincia di Bolzano, nel Tirolo orientale e in Trentino, non solo rafforza il senso di appartenenza alla regione europea del Tirolo, ma favorisce anche la collaborazione: si chiede che la seduta congiunta delle tre assemblee legislative si esprima a favore della realizzazione di un programma radiofonico transfrontaliero della regione europea del Tirolo, da trasmettere a intervalli regolari, ed inviti gli esecutivi ad avviare un dialogo con le emittenti radiofoniche per realizzare un programma radiofonico transfrontaliero che possa andare in onda contemporaneamente in tutto il territori0 dell’Euregio; la proposta aiuterebbe anche a imparare le lingue. Kompatscher si è detto favorevoli, riferendo che erano già stati trattati progetti comuni a livello di media e un bando per un notiziario Euregio.
    • Diritto dei cittadini di partecipare agli affari delle collettività locali: impegnarsi a cooperare a livello interistituzionale per favorire una puntuale disciplina degli istituti di partecipazione popolare
    • Tavolo euroregionale per l’inclusione sociale e il contrasto alle marginalità: una società prospera come quella dell’Euregio Tirolo-Alto Adige-Trentino deve garantire adeguate condizioni di vita a tutte le persone che vi abitano

  • Sviluppo delle attività per i giovani dell’Euregio per la trasmissione delle competenze digitali:  a fronte della progressiva digitalizzazione che sta modificando vite e contesti lavorativi, è opportuno prepartare fin da piccoli bambine, bambini e giovani alle nuove sfide, affinché riescano a sfruttare al meglio le varie possibilità della digitalizzazione ma sappiano anche riconoscerne i rischi. Ai vari camp e festival già proposti nell’Euregio a scopo educativo (lingue, sport), andrebbero quindi aggiunti progetti su competenze digitali e nuovi media
  • Istituzione del TAP – Archivio tirolese per la documentazione e l’arte fotografica: Al fine di farne un soggetto attivo nell’informatizzazione di collezioni fotografiche istituzionali e private, una memoria visiva della storia dell’Euregio, si propone  un archivio delle conoscenze e un centro di competenza nonché un centro attivo nella raccolta della produzione artistica dei fotografi del Tirolo storico come istituzione permanente nell’ambito dell’Euregio di fornire congiuntamente le relative risorse finanziarie, servendosi anche dei programmi europei quale garanzia dei finanziamenti, e inoltre di verificare le possibilità d’integrare il TAP nelle esistenti istituzioni territoriali, e di rafforzare la cooperazione istituzionale con esse (p. es. musei provinciali, archivi provinciali).
  • Trasformazione della Biblioteca sulle autonomie e le minoranze linguistiche della Regione TAA in un Centro Documentazione sul patto De Gasperi-Gruber e sull’Autonomia che ne è derivata,  emendata su proposta di Guglielmi (Fassa) Guglielmi (Fassa) al fine, tra l’altro,  di “porre in essere tutte le azioni necessarie per valorizzare la Biblioteca delle Autonomie e Minoranze linguistiche della regione Trentino-Suedtirol in tutto il territorio Euroregionale nonché ad avviare nell’ambito della stessa un centro Documentazione a carattere interregionale sul patto de Gasperi- Gruber, la tutela dei gruppi linguistici e la speciale Autonomia che ne è conseguita”.
  • Incentivare percorsi culturali all’interno dell’Euregio: sollecitare gli esecutivi a sviluppare percorsi culturali che interessino l’intero territorio dell’Euregio al fine di sviluppare ulteriormente un turismo culturale che valorizzi le eccellenze e le specificità e  sviluppare attività scolastiche presso i musei presenti nell’Euregio al fine di sviluppare e rafforzare una memoria comune.

Le ultime tre mozioni in discussione riguardavano il traffico e la mobilità: le tratteremo più ampiamente domani

Jetzt
,
oder
oder mit versenden.

Möchtest du die neuesten Meldungen auch auf Facebook erhalten?

Hier
klicken

Es gibt neue Nachrichten auf der Startseite