von mas 18.10.2020 20:00 Uhr

Tradizioni: 18 ottobre, San Luca

Con Roberto Bazzanella, alla ri-scoperta di tradizioni, usanze, credenze popolari del Tirolo.

18 ottobre 18 de otobre
San Luca Sàn Luca
Per Luca Santo il giorno, rape pronte a far contorno
Da Sàn Luca i ràvi i à fàt la ciuca
Il giorno di San Luca, 18 ottobre, apre nel territorio delle Alpi dolomitiche la conclusione dell’anno agrario. Da questo giorno si iniziano a sistemare orto e campo per l’inverno, un antico adagio infatti dice “Da Sàn Luca i ràvi i à fàt la ciùca”, ossìa le rape sono pronte per essere colte e cotte, usandole poi come gustosa verdura di contorno. Per estensione il detto riguarda la maturazione e raccolta di tutti i prodotti, sia di verdura che frutta.
Mio nonno raccontava che l’autunno era un tempo la stagione più attesa e amata dai bambini, perché molte erano le cose che si potevano raccogliere, cuocere, consumare, pensiamo alle mele, alle rape, oppure anche alle nespole. Dal 18 ottobre, San Luca, si prosegue i giorni seguenti con la raccolta degli ultimi prodotti, fino ad arrivare a San Simone, il 28 ottobre, quando un altro proverbio ci indica “I ràvi a canton”, ossìa tutto deve essere tolto da orti e campi e messo in cantina.

Seguiranno le feste dei Santi e poi di San Martino, l’11 novembre, che segna la fine dell’anno agrario.
Il giorno di san Luca era, ed è ancora oggi, in molti luoghi l’occasione di una grande fiera autunnale dei prodotti della terra ed anche del bestiame, prima della chiusura di tutte le attività agricole.
Una Fiera tradizionale per San Luca si allestisce in Vallarsa/Brandtal ancora ai nostri giorni
Jetzt
,
oder
oder mit versenden.

Möchtest du die neuesten Meldungen auch auf Facebook erhalten?

Hier
klicken

Es gibt neue Nachrichten auf der Startseite