von mas 15.01.2020 18:30 Uhr

Le donne e il fascismo

“Conquistare le madri” è il titolo del libro di Alessandra Spada che verrà presentato domani

“Conquistare le madri” –  il libro scritto da Alessandra Spada nell’ambito delle pubblicazioni promosse dall’Archivio provinciale, parla del ruolo delle donne nella politica educativa e assistenziale in  Sudtirolo durante il fascismo.  Un argomento interessante, proiettabile sull’intera realtà regionale, con aspetti che hanno toccato in maniera analoga anche quella parte di Tirolo che oggi corrisponde al territorio della Provincia di Trento.

Il volume, composto da oltre 460 pagine, pubblicato dalla casa editrice Raetia, ricostruisce il ruolo assunto dalle donne nelle nell’ambito delle attività dell’Opera nazionale assistenza all’Italia redenta (Onair), dell’Opera nazionale maternità e infanzia (Onmi) e dei fasci femminili. All’interno di questi enti e organizzazioni le donne, per lo più giunte sul territorio altoatesino dopo la sua annessione all’Italia, furono chiamate a partecipare al progetto di italianizzazione della popolazione locale di lingua tedesca negli asili infantili e in altre strutture educative rivolte alle giovani generazioni e alle future madri.

Molte di loro furono inoltre coinvolte nella promozione dell’ideologia fascista sulla donna, collaborando professionalmente o a titolo volontario alle attività assistenziali del regime.

Dai risultati dello studio emerge che, accanto alle donne che reagirono contro le attività volute dal governo totalitario, altre si formarono e svolsero un’attività lavorativa, ma  in un quadro che ne definiva e limitava strettamente ruoli e ambiti professionali.

Il libro “Conquistare le madri” verrà presentato dall’autrice Alessandra Spada, dalla docente dell’Università “La Sapienza” di Roma, Monica Cristina Storini, e da Ingrid Runggaldier dell’Archivio provinciale  verrà presentato domani, giovedì 16 gennaio alle ore 18.00,  presso l’Archivio storico delle donne in piazza Parrocchia 16, a Bolzano.

Jetzt
,
oder
oder mit versenden.

Möchtest du die neuesten Meldungen auch auf Facebook erhalten?

Hier
klicken

Es gibt neue Nachrichten auf der Startseite