von Vap 19.04.2019 11:22 Uhr

L’estate? È family

Sono circa 16.000 i bambini e i ragazzi trentini che usufruiscono di servizi estivi

Foto: Ufficio Stampa della Provincia di Trento

Anche quest’anno sono oltre 16.000 i bambini e i ragazzi da 3 a 18 anni che usufruiscono di servizi estivi, dai campeggi alle colonie fino ai soggiorni proposti da enti e associazioni. Una conferma dell’importanza delle iniziative di conciliazione vita-lavoro, che aiutano e supportano le famiglie. Ma una conferma anche della bontà dei percorsi proposti che, spesso, rappresentano un’opportunità interessante dal punto di vista formativo ed educativo.

L’assessore provinciale alla salute, politiche sociali, disabilità e famiglia  ha sottolineato bene quanto siano fondamentali i servizi di conciliazione vita-lavoro, ancor più nel periodo estivo quando i figli sono a casa nel periodo delle vacanze, soprattutto se entrambi i coniugi lavorano.

Per questo ogni anno la Provincia, tramite l’Agenzia per la famiglia, mette in campo strumenti fondamentali rivolti a sostenere le famiglie, ad esempio i soggiorni estivi, un’offerta particolarmente apprezzata dalle famiglie trentine, con un finanziamento anche quest’anno di oltre 700 mila euro, i soggiorni nella Colonia di Cesenatico al completo anche quest’anno, oppure il fondamentale strumento dei Buoni di servizio cofinanziati tramite il Fondo Sociale Europeo, che consentono di acquistare servizi educativi per i propri figli.

 

Non va poi dimenticato il progetto ‘Estate Family, il portale che raccoglie tutte le iniziative di concliazione estive promosse dalle organizzazioni del territorio, uno strumento davvero fondamentale per tante famiglie trentine. Tutto questo a riprova che coesione sociale, familiare e natalità sono sfide che si possono vincere solo offrendo servizi rivolti al benessere familiare in senso ampio.

Jetzt
,
oder
oder mit versenden.

Möchtest du die neuesten Meldungen auch auf Facebook erhalten?

Hier
klicken

Es gibt neue Nachrichten auf der Startseite