von mas 14.03.2019 19:55 Uhr

Alpe Cimbra FIS Children Cup

In pieno svolgimento, sulle neve di Folgaria, il “mondialino” giovanile.

Foto: Alpe CImbra

Da domenica 10 fino a sabato 16 marzo: una settimana di gare riservata ai giovanissimi atleti dello sci alpino, i piccoli campioni di oggi che diventeranno i grandi campioni di domani.

41 il numero delle nazioni iscritte all’edizione 2019, tra graditi ritorni e prime assolute. Dopo alcuni anni di assenza, torna a calcare le nevi del “mondialino” giovanile l’Austria, una delle squadre di riferimento del panorama sciistico internazionale. La gradita novità, invece, è rappresentata dalla Cina, che parteciperà alla manifestazione per la prima volta nella storia. Tra le attese protagoniste, oltre all’Austria ed alla squadra italiana, anche le big europee Norvegia, Svezia, Finlandia, Francia, Germania, Svizzera e Slovenia, giusto per citarne alcune, senza dimenticare la significativa presenza delle più lontane Argentina, Brasile, Cile, Messico, Giappone, Australia, Nuova Zelanda e Israele.

Oggi la sfilata e la cerimonia di apertura della fase internazionale; poi venerdì e sabato, sarà tempo di combattutissime sfide, fra le porte del gigante e dello speciale.

 

L’Alpe Cimbra sarà dunque capitale dello sci giovanile mondiale, pronta a fare da trampolino di lancio ai campioni del domani. Da sempre, infatti, l’evento rappresenta una sorta di passaggio obbligato per i giovani talenti che puntano ad affermarsi nel grande Circo Bianco, come accaduto in passato con la campionessa americana Mikaela Shiffrin, l’olimpionica della discesa libera Sofia Goggia, il neo campione del mondo di SuperG Domink Paris o, ancora, l’iridato dello slalom gigante Henrik Kristoffersen, giusto per citarne alcuni.

 

Jetzt
,
oder
oder mit versenden.

Möchtest du die neuesten Meldungen auch auf Facebook erhalten?

Hier
klicken

Es gibt neue Nachrichten auf der Startseite