• Welschtirol
  • Scozia: nuovo referendum per l’indipendenza.

    Con un referendum entro la primavera del 2019, la Scozia cerca la via dell’indipendenza e della permanenza in Europa.

    Il primo ministro scozzese Nicola Sturgeon (foto SNP)

    Sono trascorsi meno di tre anni dal referendum scozzese per l’indipendenza, finito con il 55% dei votanti per la permanenza del paese con Londra. Tuttavia. con la Brexit tutto è cambiato, visto che la maggioranza degli Scozzesi ha votato per restare nell’UE (62%), come hanno fatto anche gli Irlandesi, mentre Inghilterra e Galles hanno votato per l’uscita dall’EU.

    “Il governo britannico rifiuta ogni compromesso che ci consenta di rimanere almeno dentro il mercato comune europeo, non ci resta altra strada che decidere da soli il nostro futuro” ha annunciato Nicola Sturgeon, presidente dello Scottish National Party e primo ministro attualmente in carica, nel corso di una conferenza stampa tenutasi lunedi presso la «Bute House» di Edimburgo, la residenza ufficiale del primo ministro della Scozia. Nel suo intervento, Sturgeon ha dato l’annuncio della ferma volontà scozzese di indire un nuovo referendum. Quasi in contemporanea, a Londra, la Camera dei Comuni dava l’avvio formale alle procedure di divorzio da Bruxelles.

    Durissima la reazione primo ministro britannico Theresa May, che ha accusato la leader degli indipendentisti scozzesi di “avere una visione ristretta” e che “invece di giocare con il destino del nostro Paese, il governo scozzese dovrebbe pensare a garantire servizi ai suoi cittadini”.

    Campaigners wave Scottish Saltires at a 'Yes' campaign rally in GlasgowSecondo la legge, la decisione se indire o no il nuovo referendum spetta a Londra. L’ipotesi di un nuovo referendum era già nell’aria, ma nessuno si aspettava un annuncio così tempestivo da parte di Sturgeon. Il referendum sull’indipendenza scozzese potrebbe tenersi tra l’autunno del 2018 e la primavera del 2019, proprio quando tutta la Gran Bretagna starà per dare l’addio all’Unione Europea. Ma il referendum darebbe agli Scozzesi la possibilità di prendere in mano le redini del proprio destino politico, annuncia Surgeon in un recentissimo videomessaggio   Our nations’s future. Your choice:  “Il governo scozzese non sta dicendo di votare oggi, ma di farlo quando saranno chiari i termini della Brexit e comunque prima che sia troppo tardi per scegliere un’alternativa!”

     

    P.S. Sind Sie bei Facebook? Werden Sie Fan von unsertirol24.com!